Notizie di oggi 22 Aprile 2022

Prosegue il cammino di Apple verso la sostenibilità hi-tech. Il colosso ha utilizzato nel 2021 solo il 4% di plastica negli imballaggi di tutti i suoi prodotti, con l’impegno di arrivarne a utilizzarne zero entro il 2025. La scelta porta l’azienda a sfruttare materiale riciclato, sia per le confezioni che gli stessi dispositivi. Sono i dati presentati nel più recente report Environmental Progress Report 2022, che aggiorna sulle attività di riciclo e uso di energia pulita da parte del gruppo. In occasione della Giornata della Terra, che si celebra domani, Apple ha ricordato l’iniziativa con cui devolve 1 dollaro (al cambio per i diversi Paesi) al Wwf per ogni acquisto completato tramite Apple Pay sul sito ufficiale, su Apple Store o presso i negozi sul territorio.

Gli skywatcher nelle prossime settimane focalizzeranno la loro attenzione su una cometa scoperta di recente, che ha in programma un appuntamento con il Sole. Il nuovo visitatore si è apparentemente fatto strada nel Sistema Solare interno dalla nube di Oort, un’immensa nube sferica che si ipotizza sia la fonte primaria di innumerevoli miliardi di comete.
Il nuovo oggetto è la cometa Pan-STARRS, conosciuta ufficialmente come C/2021 O3 (Pan-STARRS), che è stata scoperta il 26 luglio 2021 dagli astronomi utilizzando il Panoramic Survey Telescope And Rapid Response System, o telescopio ‘Pan-STARRS’, un riflettore Ritchey-Chretien da 1,8 metri di stanza a Haleakala, Hawaii. PanSTARRS effettuerà il suo passaggio più vicino alla Terra l’8 maggio a una distanza di circa 90 milioni di km.

sabato 23 aprile
Nord: Peggiora al Nordovest con piogge e rovesci in estensione al Nordest entro sera e neve dai 1800m. Temperature stabili, massime tra 15 e 20.
Centro: Tempo stabile e in gran parte soleggiato durante la giornata, ma entro la serata tende a peggiorare sull’alta Toscana con l’arrivo di qualche pioggia o rovescio sparso. Temperature in aumento, massime tra 18 e 22.
Sud: Tempo decisamente più soleggiato, salvo qualche annuvolamento tra Campania e Calabria tirrenica. Temperature in rialzo, massime tra 17 e 21.

Saranno circa 9 milioni e 298 mila gli italiani in viaggio per il 25 aprile. Emerge da un’indagine di Federalberghi secondo cui il 91,7% degli intervistati resterà in Italia, mentre l’8,3% sceglierà una località estera. Le mete preferite per i viaggiatori che resteranno in Italia saranno le località d’arte (31,0%), il mare (22,6%), la montagna (19,8%). All’estero “vincono” le grandi capitali europee (67,3%) seguite dal mare (16,4%). L’alloggio preferito sarà l’albergo (34,1%); segue la casa di parenti e amici con un 22,5%, i bed & breakfast (15,9%) e le case di proprietà (12,4%). Il giro di affari sarà di 4,33 miliardi.
La spesa media pro capite sostenuta per la vacanza (comprensiva di trasporto, alloggio, cibo e divertimenti), sarà pari a 466 euro. Chi resterà in Italia spenderà mediamente 433 euro, mentre la spesa aumenta per chi trascorrerà un periodo di vacanza oltre confine (741 euro).

E’ il momento delle soluzioni, l’ora delle risposte alla crisi climatica. La Giornata mondiale della Terra, il 22 aprile, è intitolata “Investi nel nostro pianeta”. L’obiettivo è accelerare nella lotta contro il cambiamento climatico e mobilitare governi, cittadini e imprese a fare ciascuno la propria parte, consapevoli della situazione.
Come hanno ricordato gli scienziati climatici delle Nazioni Unite l’ultimo rapporto Ipcc bisogna agire ora o mai più per contenere la febbre della Terra a +1,5 gradi rispetto al periodo preindustriale.

Sono 75.020 i nuovi contagi da Covid registrati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Mercoledì 20 aprile erano stati 99.848. Le vittime sono invece 166, in calo rispetto alle 205 registrate mercoledì. Sono 1.222.813 le persone attualmente positive al Covid, 15.913 in più nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute.

Dopo il primo lancio su iOS, Mastodon arriva anche su Android. Si tratta di un’alternativa ‘sicura’ a Twitter perché, invece di essere ospitato su server di proprietà dello sviluppatore, gira su server unici, anche privati. Ad oggi vanta circa 4,4 milioni di iscritti a livello globale, con una crescita esponenziale avvenuta proprio negli ultimi anni, quando il tema della privacy è divenuto centrale anche nel merito dei social media. Mastodon non ha pubblicità, il limite è di 500 caratteri ed è interamente guidato dalla sua community, che controlla e segnala i post che violano le regole di utilizzo. Considerata una versione decentralizzata di Twitter, proprio per la presenza di vari ‘nodi’ sparsi per il mondo, è costituita da una bacheca che mostra i contenuti solo in ordine cronologico.

Erano autorizzati a cacciare cinghiali, ma sedici componenti di una squadra avevano esteso la propria attività anche verso specie protette all’interno del Parco Nazionale d’Aspromonte.
Per questo motivo sono stati denunciati nel corso di un’operazione che ha portato anche al sequestro di armi, mezzi illegali di cattura ed un centinaio di esemplari di specie protette congelati.
I militari della Stazione Carabinieri Forestale di Cittanova stavano da tempo monitorando la squadra di cacciatori in quanto avevano il sospetto che dietro alcune manovre si celassero attività illegali. In seguito alle indagini, svolte anche con l’ausilio di alcune fototrappole occultate nella vegetazione, sono stati identificati i 16 soggetti, di età compresa tra i 25 e i 68 anni, intenti ad esercitare attività di bracconaggio all’interno dell’area protetta. La successiva perquisizione domiciliare, effettuata su delega della Procura della Repubblica di Palmi, ha confermato i sospetti degli investigatori sulla reale attività degli indagati: sono state infatti sequestrate, oltre a 67 fucili da caccia con un ingente quantitativo di munizioni, 4 reti da uccellagione e 6 trappole per ghiri, nonché 90 esemplari di Ghiro (Glis glis) e 7 Fringuelli (Fringilla coelebs), rinvenuti nei congelatori di casa, a dimostrazione di come i 16 soggetti praticassero il bracconaggio in modo reiterato anche verso specie protette. Inevitabile quindi la denuncia all’Autorità giudiziaria per tutti i soggetti identificati ed il sequestro del materiale probatorio.

Il presidente Zelensky ha offerto a Mosca uno scambio di prigionieri russi e di inviare alti funzionari a Mariupol per negoziare l’evacuazione di quasi 1.000 civili e 500 soldati feriti, ma “finora” la Russia ha respinto la proposta. Attesa per le nuove comunicazioni del presidente Biden sulla guerra. Putin ha chiesto che il sito industriale della Azovstal a Mariupol venga bloccato in modo che “non possa passare una mosca”
“Gli occupanti isolano gli insediamenti catturati e sparano sui volontari”: lo ha reso noto in un tweet l’intelligence della Difesa Ucraina. La città di Mariupol è sotto il controllo russo. Lo ha comunicao il ministro della Difesa della Russia Sergej Shoigu e Putin ha affermato che tutti coloro che si arrendono ai soldati russil hanno la garanzia che la loro vita sarà risparmiata.

“Oggi abbiamo raggiunto un altro importante accordo con l’Angola per l’aumento delle forniture di gas. Ad un mese esatto dalla mia prima visita in Angola, l’Italia firma un’importante intesa che conferma il nostro impegno a differenziare le fonti di approvvigionamento energetico”, lo afferma il ministro degli esteri Luigi Di Maio in un post su suo profilo Facebook. “Un’azione costante a difesa delle famiglie e delle imprese italiane, che si aggiunge al nostro sforzo per ottenere con urgenza in Europa il tetto massimo al prezzo del gas.

Bassa pressione sul Mar Tirreno fino ad un minimo di 995 hPa sulle Bocche di Bonifacio, un valore decisamente basso che causerà venti forti in prevalenza da Sud-Est, quindi di Scirocco.
Previste raffiche di burrasca su gran parte del Centro-Sud, in particolare sui settori costieri ed in Sicilia. I venti saranno associati anche a piogge intense sulla Sardegna e sul Nord-Ovest, con un ritorno all’Autunno per il Centro-Nord. Mentre sul meridione porteranno, al contrario, un aumento delle temperature, con valori fino ad 8°C superiori alla media del periodo.

Erano autorizzati a cacciare cinghiali, ma sedici componenti di una squadra avevano esteso la propria attività anche verso specie protette all’interno del Parco Nazionale d’Aspromonte. Per questo motivo sono stati denunciati nel corso di un’operazione che ha portato anche al sequestro di armi, mezzi illegali di cattura ed un centinaio di esemplari di specie protette congelati. Articolo a parte….

Hits: 2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.