L’ondata di caldo si prolungherà sull’Italia per tutta la settimana, ma non persisterà nelle stesse zone: nella prima parte interesserà principalmente il Centro/Nord, risparmiando il Sud e in modo particolare la Puglia dove continua addirittura a fare fresco tanto che oggi Brindisi non ha superato i +27,7°C e Bari s’è fermata a +28,5°C di temperatura massima, valori inferiori rispetto alle medie del periodo.
Nel corso della settimana la curvatura dell’Anticiclone Sub-Tropicale si sposterà verso il Sud: un primo impulso sud/occidentale porterà la lingua di freddo sul Centro/Sud nella giornata di mercoledì 12 luglio, quando le temperature diventeranno roventi anche in Puglia, Basilicata e Calabria (in ogni caso nessun record, non sarà un caldo eccezionale rispetto alla norma di metà luglio!). Ma contestualmente inizierà ad esserci un calo termico al Nord, più forte proprio da mercoledì in poi quando intensi temporali colpiranno dapprima Svizzera e Austria, poi l’arco alpino e infine piomberanno anche sulla pianura Padana tra giovedì 13 e venerdì 14, quando nell’Italia settentrionale tornerà il fresco con temperature nuovamente inferiori rispetto alle medie del periodo. In quest’ultima fase, però, il caldo più intenso interesserà il Sud con l’Anticiclone ripiegato dal Maghreb fin sulla Grecia con una lingua di caldo africano da Gibilterra all’Egeo.

“Il mondo ha appena vissuto la settimana più calda mai registrata”, almeno secondo i dati preliminari. È quanto comunica con una nota sul proprio sito web l’Organizzazione Meteorologica Mondiale (OMM), che parla anche del “giugno più caldo mai registrato, con temperature della superficie del mare senza precedenti e un’estensione del ghiaccio marino antartico mai così bassa”.

Dati della missione Cheops dell’ESA hanno portato ad una sorprendente rivelazione: un esopianeta ultra-caldo che orbita attorno alla sua stella ospite in meno di un giorno è ricoperto da nuvole di metallo riflettenti, e ciò lo rende l’esopianeta più brillante mai trovato. A parte la Luna, l’oggetto più luminoso nel nostro cielo notturno è il pianeta Venere, il cui spesso strato di nuvole riflette circa il 75% della luce del Sole. Per rendere l’idea, la Terra riflette solo il 30% della luce solare in entrata. Ora, per la prima volta, gli astronomi hanno scoperto un esopianeta che può eguagliare la lucentezza di Venere: il pianeta LTT9779b. Nuove misurazioni della missione Cheops dell’ESA rivelano che questo pianeta riflette l’80% della luce che arriva dalla sua stella ospite.

Un vulcano ha eruttato in Islanda, a 50 km a sudovest dalla capitale Reykjavik. Lo rende noto l’istituto meteorologico.

Quello che è certo è che tre bimbi, due genitori e un insegnante sono stati uccisi a coltellate davanti ad un asilo d’infanzia di Lianjiang, nella provincia meridionale cinese del Guangdong. Una settima persona è inoltre rimasta ferita. Erano le 7.40 del mattino quando l’assalitore è entrato in azione. L’ora in cui i genitori portano i loro figli all’asilo. Ha avuto almeno una ventina di minuti per sfogare la sua furia omicida, prima che venisse arrestato, poco dopo le 8.00. La polizia lo ha poi identificato con quello che dovrebbe essere il suo soprannome, ‘Wu’, un giovane sui 25 anni. Una indagine è stata immediatamente avviata e oltre all’identità dell’aggressore gli inquirenti sono al lavoro anche per identificare le vittime.

“Sul necessario sostegno militare all’Ucraina ci muoveremo nel pieno rispetto dei Trattati internazionali. Non è che se dalla Russia c’è una violazione dei trattati internazionali, noi dobbiamo fare lo stesso”. Lo ha detto il commissario Ue alla Giustizia Diedier Reynders rispondendo, nella conferenza stampa dopo il Consiglio Affari Generali, ad una domanda sull’invio di bombe grappolo all’Ucraina.

La trilaterale Italia-Slovenia-Croazia “è una grande opportunità, voluta fortemente dal ministro Tajani, che ringrazio, è una percezione diversa di Ancona che ha una sua ribalta internazionale ed è l’inizio di un percorso”. Lo ha detto il sindaco di Ancona Daniele Silvetti alla trilaterale Italia-Slovenia-Croazia.
“Qui si lavora per creare coesione internazionale, inclusione internazionale e soprattutto un ponte verso i Balcani, questo è il segnale più forte e parte oggi da Ancona”, ha sottolineato, aggiungendo che “oggi parliamo di economia, di sostenibilità, e di integrazione, Ancona ha una storia di accoglienza e possiamo dare tanto”.
Il sindaco ha poi rilevato che “per essere un ponte Ancona ha la necessità di sviluppare le proprie infrastrutture”, a partire dal porto, con la creazione di “nuovi spazi”. A breve, su questo tema, ci sarà un incontro al ministero delle Infrastrutture per “mettere a terra i primi dettagli sull’ampliamento”, ha riferito Silvetti.

Scoperta sulla faccia nascosta della Luna un’anomala isola di calore con un diametro di 50 chilometri: a generarla sarebbe la radioattività di un enorme blocco di granito nascosto sotto la superficie, prodotto dal raffreddamento del magma di un vulcano in attività fino a 3,5 miliardi di anni fa. Questo tipo di roccia, comune sulla Terra ma quasi del tutto assente nel resto del Sistema solare, potrebbe provare che la Luna è più simile al nostro Pianeta di quanto si pensasse, anche se manca dell’acqua e della tettonica a placche che favoriscono la formazione dei graniti.

 

Views: 17

Di admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *