DIARIO DI OGGI 26 MAGGIO 2022

Un asteroide sta per salutare il nostro pianeta: domani transiterà a una distanza che sarà 10 volte quella Terra-Luna. La roccia spaziale, l’asteroide 7335 (1989 JA) è grande 4 volte l’Empire State Building. Anche se questo è il flyby più rilevante del 2022, va evidenziato che il sasso spaziale rimarrà a una distanza perfettamente sicura dal nostro pianeta. Dovrebbe inoltre essere abbastanza luminoso da poter essere intravisto con un telescopio amatoriale di dimensioni medie. L’asteroide ha un diametro di circa 1,8 km e il massimo avvicinamento sarà a 4 milioni di km di distanza dalla Terra. 7335 (1989 JA) rientra anche in una classe di asteroidi chiamata Apollo, che si riferisce agli asteroidi che orbitano attorno al Sole mentre attraversano periodicamente l’orbita terrestre. L’asteroide 7335 (1989 JA) è tecnicamente classificato come “potenzialmente pericoloso“, una designazione basata sulla sua dimensione relativa (maggiore di 150 metri) e sulla distanza alla quale l’oggetto si avvicina alla Terra, tra gli altri fattori. Il Planetary Defense Coordination Office della NASA ha riscontrato che l’oggetto non rappresenta affatto una minaccia.

L’Agenzia Spaziale Italiana punta al settore dei nanosatelliti, presentando oggi il nuovo programma di sviluppo per tecnologie e missioni nanosatellitari, nel corso del workshop “Small is Beautiful”, organizzato nell’auditorium dell’Agenzia. L’obiettivo del programma – il cui nome è Alcor, come la stella della costellazione dell’Orsa maggiore, che simboleggia l’idea di guardare al futuro – è quello di porre il nostro Paese in una condizione di consolidata leadership nel settore, attraverso opportuni investimenti ripartiti tra missioni operative e sviluppo di tecnologie dedicate, garantendo l’applicazione di standard tecnico-gestionali idonei a queste tipologie di missioni caratterizzate da rapido ciclo di sviluppo, e costi ridotti rispetto alle missioni tradizionali.

sabato 28 maggio
Nord: Graduale aumento della nuvolosità con rovesci e temporali a partire dalle ore pomeridiane specie in Pianura Padana, meglio sulle Alpi. Temperature in calo, massime tra 25 e 30.
Centro: Avvio di giornata soleggiato, segue un pomeriggio instabile con temporali dall’Appennino in estensione alle pianure. Temperature stazionarie o in lieve calo, massime tra 27e 33.
Sud: Instabile su Sicilia ed Appennino con rovesci e temporali, maggiori schiarite lungo le coste. Temperature in calo, massime tra 23 e 28.

Mario Draghi ha chiamato Vladimir Putin. “Non ho visto spiragli di pace”, ha detto poi Draghi in conferenza stampa. Il leader russo ha confermato che Mosca ha intenzione di garantire una fornitura ininterrotta di gas all’Italia. Il colloquio si è quindi incentrato sugli sviluppi della situazione in Ucraina e sugli sforzi per trovare una soluzione condivisa alla crisi alimentare. “Ho cercato il presidente Putin: lo scopo era chiedere se si potesse far qualcosa per sbloccare il grano che oggi è nei depositi in Ucraina perché la crisi alimentare che si sta avvicinando e in alcuni paesi africani è già presente avrà proporzioni gigantesche e conseguenze umanitarie terribili”, spiega Draghi. “Una prima iniziativa che si potrebbe esplorare è se si possa costruire possibile una cooperazione sullo sblocco dei porti sul mar Nero. Putin ha detto che non è sufficiente a risolvere la crisi alimentare mondiale. Gli ho replicato: “Sblocchiamoli altrimenti c’è il rischio che vadano a male”. Putin ha poi detto che il problema è che i porti sono minati”, ha detto il premier. Putin ha affermato che la Russia è pronta ad aiutare a superare la crisi alimentare in cambio della revoca delle sanzioni.

”L’Istituto Zooprofilattico ha comunicato un nuovo caso positivo su una carcassa di cinghiale, questa volta nella zona di Borgo Velino in provincia di Rieti. I servizi veterinari della Asl hanno già attivato i protocolli operativi. Salgono complessivamente a 14 i casi finora accertati di peste suina, questo è il primo al di fuori della zona rossa”. Lo dichiara l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

Armati di coltelli avvicinavano le loro vittime nel centro di Torino e, con l’uso della violenza, le costringevano a farsi consegnare soldi e cellulari.
Quattro giovani tra i 15 e i 17 anni sono stati arrestati dai carabinieri. Sono sospettati di far parte di una baby gang che, tra il novembre dello scorso anno e febbraio, ha seminato il terrore nella zona centrale del capoluogo piemontese. Rapina, danneggiamenti, lesioni personali, resistenza a pubblico ufficiale e detenzione di armi da taglio i reati, spesso commessi a danno di loro coetanei

Nel conflitto in Ucraina, c’è una storia di sabotaggio tecnologico che riguarda trattori agricoli, in un momento in cui il grano e i raccolti sono un tema centrale della guerra.
Come riporta la Cnn, dei soldati russi hanno aiutato a depredare un concessionario ucraino a Melitopol, portando via una trentina di macchine agricole, poi spedite in Cecenia.
Valore complessivo, circa cinque milioni di dollari. Ma al loro arrivo in Cecenia hanno scoperto che i trattori erano stati bloccati da remoto ed erano quindi inservibili e impossibili da smerciare. Erano stati, come si dice in gergo informatico, ‘brickati’. Sono macchine agricole molto sofisticate, dotate di sensori, di Gps e di un sistema di controllo remoto via Internet.

Zelensky: ‘Non faremo concessioni territoriali’. Il Cremlino: ‘Prendano atto della realtà’. Sono circa 8.000 i prigionieri di guerra ucraini detenuti nelle autoproclamate Repubbliche popolari di Lugansk e Donetsk: lo ha dichiarato oggi l’ambasciatore del Lugansk in Russia.
Nessun cambiamento sui confini in cambio del cessate il fuoco. Lo ha ribadito il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, in un videomessaggio postato su Telegram, respingendo qualsiasi ipotesi di cessioni territoriali in cambio della pace con la Russia. Ipotesi emerse, sostiene il presidente ucraino, in alcuni media occidentali. La Russia si aspetta che l’Ucraina accetti le sue richieste e sviluppi la consapevolezza della situazione attuale. Lo ha dichiarato ai media il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov, riporta la Tass. “Mosca sta aspettando che Kiev accetti le richieste di Mosca e sviluppi la consapevolezza della situazione di fatto, la situazione reale che esiste”, ha detto Peskov. “Noi siamo un puzzle importante” per le mire colonialistiche della Russia. “Mosca non accetta che vogliamo far parte dell’Europa, vuole occupare l’Ucraina e credo che il suo obiettivo non si fermerà al confine”.

L’ex presidente del Consiglio e segretario della Dc, Ciriaco De Mita, è morto questa mattina alle 7 in una casa di cura di Avellino, dove era ricoverato per i postumi di un intervento. Aveva 94 anni. Era il sindaco di Nusco, sua città natale. I funerali domani alle 18.30 a Nusco

Partenza sprint per gli ecobonus per le auto e le moto green.Nella prima giornata di operatività della piattaforma messa a disposizione dal ministero dello Sviluppo Economico per prenotare gli incentivi, i fondi per acquistare le vetture a benzina e diesel con emissioni contenute di CO2 tra 61 e 135 g/km si sono più che dimezzati. Dei 170 milioni stanziati a fine giornata ne sono rimasti poco più di 70, mentre sono già esauriti i 10 milioni per le moto non elettriche.
I concessionari hanno caricato le richieste arrivate da lunedì 16 maggio, giorno in cui sono scattati gli incentivi, ma anche i contratti rimasti fermi in questi mesi.

DuckDuckGo, software di navigazione web, avrebbe stretto un accordo con Microsoft, con cui l’azienda di Redmond potrà tracciare gli utenti anche quando usano il il browser reso famoso dalle funzionalità orientate alla privacy. A scovare il tracking è stato il ricercatore di sicurezza Zach Edwards, che ha pubblicato su Twitter un resoconto della sua analisi affermando che “mentre DuckDuckGo blocca i tracker di Google e Facebook, ha consentito a quelli di Microsoft di continuare a funzionare”.

Hits: 10

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.