DIARIO DI OGGI 18 MAGGIO 2022

Condizioni meteorologiche estreme hanno interessato il Brasile meridionale nelle scorse ore, con neve e freddo a colpire per la prima volta quest’anno diversi comuni dello stato di Santa Catarina. Le temperature sono scese drasticamente negli stati meridionali, in molte aree del sud-est e del Centro-Ovest. Alcune città di Santa Catarina hanno registrato temperature sotto lo zero e piogge gelate. Il responsabile di questo maltempo è la tempesta subtropicale Yakecan. Ha nevicato per la prima volta nel 2022 a Morro das Antenas, il punto più alto di Urupema, nella Serra Catarinense,

Torna protagonista l’Anticiclone Sub-Tropicale che innescherà la prima ondata di caldo della stagione nel Mediterraneo occidentale, infuocando dapprima il Maghreb con temperature ben oltre i +45°C in Marocco e Algeria, e poi anche la Spagna e la Francia nel weekend. In particolare, in Marocco sono attese temperature bollenti giovedì 19 e venerdì 20, fino a +46°C in alcune regioni: lo ha affermato l’ente meteorologico nazionale.

Samantha Cristoforetti è arrivata sulla Stazione Spaziale Internazionale (ISS) il 28 aprile, dando inizio alla sua missione Minerva. Questa è la sua seconda missione sulla ISS ma AstroSamantha, orgoglio italiano, sogna ancora più in grande e punta alla Luna. Nel corso del suo primo collegamento in diretta dalla ISS con il quartier generale dell’ASI, dove sono stati illustrati gli esperimenti che condurrà durante la sua missione, Cristoforetti ha detto che non c’è ancora una missione spaziale sulla Luna in cui è stata decisa la sua partecipazione “ma comunque c’è un accordo per inviare tre astronauti europei nell’orbita cislunare e sul Gateway”.

venerdì 20 maggio
Nord: Tempo stabile e caldo con cieli in prevalenza sereni; locale variabilità pomeridiana sulle Dolomiti associata a isolati piovaschi. Temperature in rialzo, massime tra 28 e 33; più basse in Liguria.
Centro: Caldo pienamente estivo, tempo stabile con cieli sereni o poco nuvolosi su tutte le regioni. Temperature in rialzo, massime tra 28 e 33.
Sud: Tempo stabile, tanto sole e caldo estivo sotto l’egida dell’anticiclone subtropicale. Temperature in rialzo, specie nelle aree interne, con massime tra 26 e 31.

Riaperta l’ambasciata Usa a Kiev. Mosca espelle 24 diplomatici italiani come ritorsione per l’espulsione di funzionari russi. Farnesina condanna l’aggressione russa. La Finlandia e la Svezia hanno presentato la domanda di adesione alla Nato. Draghi: ‘Sì al loro ingresso’. Erdogan: ‘Prima estradino 30 terroristi’. Filorussi: ‘Oltre mille soldati ancora dentro Azovstal’. Kiev: 5 civili uccisi in raid, anche un bimbo di 2 anni

Si è dichiarato colpevole il soldato russo, Vadim Shishimarin, 21 anni, accusato di crimini di guerra nel primo processo che si è aperto in un tribunale di Kiev dall’inizio dell’invasione di Mosca.
Alla domanda in aula se fosse colpevole delle accuse, inclusi crimini di guerra e omicidio premeditato, il sergente ha risposto “sì”. Se avete visto le immagini in tv si puo’ notare che il sergente è un ragazzino.

Un’auto senza nessuno alla guida arriva in discesa, gettando a terra il reticolato di ferro della scuola dell’infanzia a Pile, frazione dell’Aquila, e in pochi istanti il cortile dell’asilo si è trasformato nel luogo più insicuro per un bambino.
L’auto ha sorpreso i piccoli mentre giocavano tra gli scivoli e le giostrine di plastica.
Alcuni sono scappati ma altri sono stati travolti, alcuni incastrati. Tra i sei soccorsi uno non ce l’ha fatta, nonostante i tentativi di rianimazione verso l’ospedale: il bilancio è di un bimbo di 4 anni morto e altri cinque feriti, di cui uno in prognosi riservata. A piombare nel giardino è stata un Passat dove all’interno c’era un ragazzino che non ha più di 10 anni. La mamma lo aveva lasciato da solo nella macchina, parcheggiata in strada mentre andava a prendere il fratellino all’asilo, ma l’auto in discesa ha preso subito velocità, forse accidentalmente sfrenata dallo stesso ragazzino o forse con il freno a mano mai attivato. Ipotesi, queste, che dovranno essere valutate dagli inquirenti.

Attimi di pura tensione quelli vissuti oggi pomeriggio in corso Carlo Alberto. I passanti sono rimasti con il naso all’insù per osservare l’interno di un appartamento al terzo piano da cui è divampato un incendio. Una denso fumo nero, infatti, è fuoriuscito dalle finestre verso le 17,30 e l’odore pungente ha invaso la strada facendo temere il peggio. Sul posto sono accorsi i vigili del fuoco di Ancona con due autobotti e l’autoscala. Hanno lavorato per ore per mettere in sicurezza la zona. Nell’appartamento vive una famiglia di cinque persone di origine peruviana che non era presente per fortuna quando è scoppiato il rogo. In casa invece c’erano tre animali: due cani e un gatto. Nonostate in tentativi di rianimarli un cane e un gatto non ce l’hanno fatta mentre l’altro cagnolino è sopravvisuto. Il vetrinario del Cras lo ha visitato sul posto e l’animale si è ripreso non appena ha rivisto il suo padrone.

L’ambasciatore italiano a Mosca Giorgio Starace è stato convocato dal ministero degli Esteri russo.
Lo apprende l’ANSA da fonti informate.
Anche l’ambasciatore francese a Mosca Pierre Levy è stato convocato al ministero degli Esteri russo. misure di ritorsione per l’espulsione di diplomatici russi. Il ministero degli Esteri russo
Il Ministero degli Esteri russo ha convocato a colloquio anche l’ambasciatore spagnolo a Mosca, Marcos Gómez Martínez: lo riportano l’agenzia di stampa Efe e altri media iberici, citando fonti diplomatiche spagnole.

La Finlandia e la Svezia hanno presentato le rispettive domande di adesione alla Nato. Le domande di adesione di Finlandia e Svezia sono presentate al Segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, dagli ambasciatori dei due Paesi. “Questo è un momento storico in un momento critico per la nostra sicurezza”, ha affermato il Segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg. “Speriamo di concludere rapidamente” il processo di adesione, ha aggiunto. Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, che minaccia di bloccare l’adesione di Finlandia e Svezia alla Nato, ha auspicato mercoledì che “gli alleati ascoltino le nostre preoccupazioni” e “ci sostengano”

Calci, pugni e insulti razziali nei confronti di un 29enne migrante del Gambia affetto da disabilità psichica, aggredito in un parco pubblico di Pietrasanta, in provincia di Lucca.
E’ l’accusa nei confronti di sei bulli, cinque dei quali minorenni, che sono stati denunciati per lesioni aggravate dai motivi abietti e dall’odio razziale. I sei hanno ripreso l’aggressione e poi per vantarsi hanno postato il video sui social. Nel video si sentono i ragazzini chiamare il migrante ‘buba’ e si vedono diversi di loro picchiare il 29enne, che urla più volte per i colpi ricevuti. Altri ragazzi si rivolgono invece ai picchiatori urlando ‘basta’. I sei denunciati stamani sono stati perquisiti nelle abitazioni dove vivono coi genitori. Sequestrati dai carabinieri gli indumenti utilizzati durante l’aggressione, i cellulari, alcuni grammi di hashish e marijuana, una mazza da baseball, manoscritti inneggianti alla violenza e contro i carabinieri.

Hits: 6

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.