DIARIO DI OGGI 16 MAGGIO 2022

Il caldo in atto, associato a modeste infiltrazioni di aria più fresca in quota dai settori occidentali, sta provocando temporali pomeridiani sui settori alpini e prealpini, ma anche sull’Appennino centro-meridionale. I fenomeni più intensi sono in atto su Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia e Veneto settentrionale, mentre altri stanno avvenendo sull’Appennino dall’Abruzzo alla Basilicata. Forti grandinate, fortunatamente con chicchi di piccole dimensioni, hanno colpito alcuni settori dell’Altopiano di Asiago, dove sono caduti 44mm di pioggia.

Una tempesta di sabbia ha colpito nelle scorse ore la capitale irachena Baghdad: la fine polvere portata dal vento ha ridotto la visibilità e colorato i cieli della città di arancione. Le lezioni nelle scuole in Iraq sono state sospese per un giorno a causa della forte tempesta di sabbia, ha riferito oggi il Ministero dell’Istruzione.
Le autorità hanno comunicato che la tempesta di sabbia, iniziata in mattinata in molte città, compresa la capitale, ha avuto conseguenze anche sulla salute dei residenti: decine di persone sono state ricoverate in ospedale. Gli aeroporti iracheni di Baghdad e Najaf rimarranno chiusi nella giornata di oggi.

Sono nate le prime piante ‘lunari’: sono piantine di Arabidopsis thaliana cresciute su campioni di terreno della Luna riportati a Terra durante le missioni Apollo 11, 12 e 17. A realizzare l’esperimento è stato il gruppo di ricerca dell’Università della Florida e Gainesville, guidato da Rob Ferl e Anna-Lisa Paul; i risultati sono pubblicati sulla rivista Communications Biology, ed è un primo passo per la produzione di cibo e ossigeno sulle future colonie spaziali.

mercoledì 18 maggio
Nord: Stabile e per lo più soleggiato al mattino; dal pomeriggio annuvolamenti e locali rovesci su Alpi, Prealpi e alte pianure. Temperature in lieve rialzo, massime tra 26 e 31.
Centro: Mattinata soleggiata; pomeriggio instabile sull’Appennino con locali rovesci in sconfinamento ai settori tirrenici laziali. Temperature in lieve rialzo, massime tra 27 e 32.
Sud: Giornata soleggiata, salvo locale instabilità pomeridiana sui rilievi di Campania, Basilicata e Calabria. Temperature invariate, massime tra 25 e 30.
———————————————-
Gli hacker russi di Killnet hanno annunciato il lancio di un attacco informatico globale contro Usa, Germania, Regno Unito, Italia, Lettonia, Romania,Lituania, Estonia, Polonia, Ucraina.
Lo riferisce in un tweet il sito di notizie indipendente bielorusso Nexta Tv.
Intanto, in Italia il sito della Polizia ha subito un attacco da parte degli hacker filorussi del collettivo ‘Killnet’, gli stessi che nei giorni scorsi hanno colpito alcuni siti istituzionali tra i quali quelli del Senato e della Difesa e che hanno provato a bloccare Eurovision.
L’azione, iniziata la scorsa notte, è stata fronteggiata dai tecnici della Polizia supportati dagli specialisti del Centro nazionale anticrimine informatico per la protezione delle infrastrutture critiche (Cnaipc) della Polizia Postale, per il progressivo ripristino delle piene funzionalità del sito.

Il conflitto in Ucraina continua mentre la Nato apre le porte a Finlandia e Svezia.
Stoccolma chiederà ufficialmente l’adesione alla Nato: lo ha annunciato la premier svedese Magdalena Andersson parlando di una nuova “era” per il Paese scandinavo. “Il governo ha deciso di informare la Nato del desiderio della Svezia di diventare membro dell’Alleanza”, ha dichiarato in una conferenza stampa. Il ministro della Difesa svedese, Peter Hultqvis, sarà negli Stati Uniti mercoledì per incontrare il capo del Pentagono, Lloyd Austin. Al centro dei colloqui a Washington ci saranno la “domanda di adesione alla Nato della Svezia, l’aggressione della Russia contro l’Ucraina, la situazione della sicurezza in Europa e i rapporti bilaterali”. La Turchia “non cederà” sul no all’adesione di Finlandia e Svezia alla Nato.

“McDonald’s tornerà in Russia sotto un nuovo marchio a giugno, mantenendo la catena di ristoranti e il menu, così come i posti di lavoro”.
Lo ha detto una fonte della società all’agenzia russa Tass. “Oltre il 90% dei fornitori sono russi, lavorano con loro e continueranno a farlo.
Di fatto solo il nome cambierà”, ha spiegato la fonte. Già l’8 marzo il marchio di fast food Usa aveva annunciato la chiusura temporanea dei suoi 850 punti vendita in Russia, oggi invece la decisione di uscire completamente dal Paese.
Il nuovo marchio potrebbe essere ‘Zio Vanja.

Il superyacht M/Y Rio, ultima opera d’arte true custom in acciaio e alluminio di Crn, è stato consegnato con successo al suo armatore.
Il nuovo 62 metri ha lasciato la Superyacht Yard di Ancona e si appresta a navigare per la prima volta nelle acque del Mediterraneo. Si tratta di uno yacht ‘sartoriale’ e artigianale dalle linee esterne tese e fluide dello scafo e la prua quasi verticale, con un perfetto equilibrio tra gli ampi volumi interni ed esterni. M/Y Rio è stato costruito da Crn in stretta collaborazione con lo studio di design e architettura Omega Architects, che ha curato il concept degli esterni, e con lo studio di design Pulina Exclusive Interiors, che si è occupato degli interni.

L’arcivescovo maggiore di Kiev: ‘Oltre 170mila persone soffrono fame a Mariupol’. Il vice ministro degli Esteri russo: ‘Non sopporteremo l’adesione di Svezia e Finlandia. La sicurezza dei due Paesi non aumenterà’. Zelensky: ‘Proseguono negoziati su Azovstal, anche per l’uscita dei militari dall’acciaieria. Trattative molto difficili e delicate per salvare la nostra gente da Mariupol’

Il conflitto in Ucraina continua mentre la Nato apre le porte a Finlandia e Svezia. Arriva, intanto, un nuovo videomessaggio del presidente Volodymyr Zelensky che afferma che sono in corso negoziati per arrivare far uscire le persone da Mariupol, compresi i combattenti ucraini asserragliati nell’acciaieria di Azovstal.

Le forze ucraine hanno fatto saltare in aria alcuni ponti ferroviari tra le città di Rubizhne e Sievierodonetsk nella regione di Lugansk (est) catturate dai russi: lo riporta l’agenzia Ukrinform. Secondo il capo dell’amministrazione militare regionale di Lugansk, Serhii Gaidai, Kiev controlla adesso il 10% del territorio della regione.

Balzo del prezzo del grano duro, mentre prosegue la guerra in Ucraina da parte della Russia.
Le quotazioni si attestano a 1.341 dollari per unità contrattuale da 5mila staia (bushel), in aumento del 4,6%, dopo aver toccato un massimo di giornata a 1.352 dollari. In netto rialzo anche il grano tenero a 1.242 dollari, in crescita del 5,48%.

Dopo i dati di Canalys, secondo cui il mercato degli smartphone ha subito una flessione tra il 9% e l’11% a livello globale nei primi tre mesi del 2022, la situazione per i ricercatori di Strategy Analytics è anche più preoccupante.
L’ultimo report sul settore mobile racconta di una flessione del 16% nelle spedizioni, declinato in un -4% in Italia.La flessione più considerevole è in Russia (-30%) dove la crisi del conflitto in Ucraina ha bloccato molte spedizioni e, in proporzione, le mire di acquisto da parte dei consumatori.

 

Hits: 2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.